Antiriciclaggio

Millennium-FX accetta transazioni solamente dai clienti con carta di credito emessa in Paesi nei quali i servizi che offre sono legali, e non accetta transazioni da Paesi potenzialmente scelti dall'acquirente.

In qualità di fornitore di servizi internazionale, Millennium-FX segue pedissequamente le procedure di due diligence e antiriciclaggio in tutti i Paesi interessati, e conferma che non verranno accettate transazioni da Paesi al di fuori dell'elenco di cui sopra. Viene seguita una procedura di identificazione del cliente (CIP) implementata nelle seguenti fasi:

  • Quando si stringe il rapporto
  • Quando si effettua una transazione finanziaria
  • Quando la filiale/l'ufficio ha dei dubbi sull'autenticità/veridicità o sull'adeguatezza dei dati identificativi che il cliente ha fornito in precedenza.

Per "identificazione del cliente" si intende l'identificazione e la verifica dell'identità del cliente tramite informazioni, dati o documenti affidabili e indipendenti. Millennium-FX ottiene informazioni sufficienti, inclusi, ma non limitatamente a, la bolletta di un'utenza valida, prove di verifica delle transazioni ecc., necessari a stabilire in maniera ritenuta soddisfacente l'identità di ciascun nuovo cliente, regolare o occasionale, e lo scopo della natura del rapporto bancario. Per "maniera ritenuta soddisfacente" si intende che Millennium-FX dovrà essere in grado di garantire alle autorità competenti lo svolgimento della due diligence in base al profilo di rischio del cliente, in conformità con le linee guida esistenti presso la specifica giurisdizione nella quale tali requisiti potrebbero applicarsi.